Senza categoria

U si void

NEBBIA

“U si void”, oppure “u si sint” (letteralmente “ci si vede” oppure “ci si sente”), era una frase che nell’immediato dopoguerra, si sentiva spesso pronunciare nei racconti degli uomini durante le “vegie” (veglie) serali. La cosiddetta vegia, era il ritrovo dei contadini dopo dure giornate di lavoro, in casa di uno di loro, oppure durante l’inverno, al caldo animale delle …

Read More »

Lòm a merz

Fuoco

Prima che le norme anti-COVID imponessero il distanziamento e quelle ambientali la riduzione delle emissioni, di questi giorni nel mondo contadino l’imbrunire coincideva con l’accensione dei  fuochi dedicati al mese di marzo oramai alle porte. Anche nella nostra località è vivo il ricordo dei “lòm a merz“, tradizionali falò accesi nei pressi delle case con gli avanzi delle potature a …

Read More »

Cassonetto, addio

Va in pensione… il cassonetto stradale. Dopo anni di onorato servizio, il giorno 10 le località appena raggiunte dal servizio di ritiro porta-a-porta prenderanno congedo dalle batterie alloggiate negli appositi stalli ai lati delle principali vie. Un traguardo lungamente atteso che va ad allineare anche queste parti del territorio con la modalità oramai prevalente sul suolo comunale di raccolta differenziata. …

Read More »

La volta buona ?

Non è passato molto tempo dall’ultima volta in cui si è parlato di un prodotto locale che potesse essere associato alla nostra località, di una varietà alimentare espressione del nostro territorio in grado di conferirgli quella riconoscibilità che ancora latita. Una operazione non certo facile se pensiamo all’importante lavoro già promosso da molti Comuni ed istituti limitrofi nel recupero dei …

Read More »

Il bustrengo

Qui entriamo a piene mani nella giungla dei sapori, nella mescolanza di dialetti che popolano la Romagna, la parte settentrionale della provincia di Pesaro, l’intero Montefeltro. Ci si perde immediatamente appena si gira l’angolo. Quello che un metro più in là era bustrengo, qui diventa qualcos’altro. E quello che non ci aspetteremmo mai si fa bustrengo. Così mentre attendiamo di …

Read More »

Le borgate, gli abitanti, i mestieri di Vergiano

I dati più antichi sui toponimi del territorio di Vergiano ci vengono forniti dal catasto “Calindri” (1774-1809) e dal Libro delle decime (1774-1840 circa). Per meglio definire i confini di queste aree, mi sono servito delle cartine del “Bargellato” che risalgono al periodo trattato. In quel tempo la parrocchia era così suddivisa, partendo da monte verso mare e dal fiume …

Read More »

AAA Salotto letterario cercasi

Inizia nel 1998 la rassegna di appuntamenti culturali in compagnia di autori presso le pertinenze di casa Panzini. Partita a titolo sperimentale in un parco ancora di proprietà privata e con la villa ancora chiusa al pubblico, la kermesse si inserisce già dall’anno successivo a pieno titolo nel palinsesto degli eventi dell’estate bellariese. Saggisti, filosofi, giornalisti, personalità dell’arte e dello …

Read More »

L’ingegner Emilio Rosetti tra scienza ed umanesimo positivista

Sul litorale di Bellaria sorge, a fine Ottocento, il “villino Buenos Ayres”. È di proprietà del Professore Emilio Rosetti (Forlimpopoli 1839- Milano 1908). Fondatore dell’ingegneria argentina, diviene – nella sua ventennale permanenza oltreoceano- una delle punte di diamante dello sviluppo infrastrutturale, culturale e sociale della nuova nazione, da poco liberatasi dalle tenebre del secolare dominio spagnolo. Rientrato in Italia nel …

Read More »

I mulini della Valmarecchia: un patrimonio da riscoprire e tutelare

Partendo dalla campagna di rilevamento dei mulini ad acqua del bacino idrografico del Marecchia del 1994, durante la serata si parlerà dell’attuale situazione in cui versa questa parte di patrimonio storico-documentale nel nostro territorio. Destinati forse a scomparire a causa dell’introduzione dell’energia elettrica un po’ in tutta Italia, ancora è possibile trovare qualche mulino superstite grazie alla passione e alla …

Read More »