I mulini della Valmarecchia: un patrimonio da riscoprire e tutelare

Partendo dalla campagna di rilevamento dei mulini ad acqua del bacino idrografico del Marecchia del 1994, durante la serata si parlerà dell’attuale situazione in cui versa questa parte di patrimonio storico-documentale nel nostro territorio. Destinati forse a scomparire a causa dell’introduzione dell’energia elettrica un po’ in tutta Italia, ancora è possibile trovare qualche mulino superstite grazie alla passione e alla tenacia degli ultimi mugnai. Testimoni di una società rurale ormai quasi scomparsa, gli opifici idraulici continuano ad essere importanti in quanto esempi di macchine capaci di trasformare la forza della natura (acqua) in prodotti trasformati (farine, polveri da sparo, guado, ecc.). Elementi antropici che per secoli hanno caratterizzato il nostro paesaggio tutelandolo attraverso un preciso e capillare sistema di regimazione delle acque, documenti materiali della storia dell’uomo, dell’evoluzione delle tecniche e del loro uso. Si parlerà inoltre della figura del mugnaio, questo personaggio che assomma varie competenze ma che nell’immaginario collettivo rappresenta una figura piuttosto controversa, talvolta ammirato e stimato ma anche invidiato e visto con sospetto dai propri avventori.

MIRCO SEMPRINI si è laureato in Architettura presso l’Università di Firenze. Svolge l’attività di libero professionista presso lo studio omonimo e si occupa di progettazione architettonica, restauro, urbanistica, disegno del verde e del paesaggio. Ha realizzato numerosi progetti per committenti pubblici e privati e partecipato a concorsi sul tema degli spazi pubblici e luoghi della cultura e dell’insegnamento. Relatore in numerosi convegni sul tema del restauro, della storia locale e sugli opifici idraulici, ha organizzato e curato diverse mostre di artisti contemporanei. E’ stato presidente dell’Ordine degli Ingegneri e Architetti della Repubblica di San Marino. Ha scritto con Luca Morganti, “I mulini della Valmarecchia” (La Mandragora Editrice, Imola 1999) e “I mulini del fosso di Canepa” (AIEP Editore, San Marino 2016) con cui ha organizzato una mostra itinerante e un convegno sullo stesso tema. Ricopre la carica di Referente per San Marino dell’A.I.A.M.S. (Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici).

BELLARIA IGEA MARINA-   23 novembre 2017 a partire dalle ore 20,45  Saletta Verde piano terra Municipio Piazza del Popolo, 1 Ingresso libero.

Check Also

NEBBIA

U si void

“U si void”, oppure “u si sint” (letteralmente “ci si vede” oppure “ci si sente”), …